Morte di Avicii

Pochi giorni fa ha fatto scalpore la notizia della morte del solo 28enne Tim Bergling, noto nel mondo della musica house come Avicii. Tim è stato ritrovato morto lo scorso 20 Aprile nella capitale dell’ Oman, Mascate. Nel 2016 il produttore a causa di problemi dovuti a una pancreite acuta causata dall’ abuso di alcool, aveva interrotto definitivamente i suoi live, tour e concerti, senza però fermarsi nella produzione musicale. Secondo le ultime indiscrezioni, la sua morte sarebbe stata provocata da un dissanguamento dovuto al taglio di alcune vene con dei pezzi di vetro rotto di una bottiglia di vino, parliamo quindi di un suicidio, forse per trovare la sua amata “pace“.

Di seguite alcune frasi tratte da una lettera della famiglia del produttore svedese.

Il nostro amato Tim era un cercatore, una fragile anima artistica in cerca di risposte a domande esistenziali. Un perfezionista che ha viaggiato e lavorato sodo arrivando ad una condizione di stress estremo. Quando ha smesso di andare in tour, ha cercato di trovare un equilibrio nella vita per essere felice ed essere in grado di fare quello che amava di più: la musica. Ha combattuto veramente con pensieri riguardanti il Significato, la Vita e la Felicità. Non poteva andare avanti ancora a lungo. Voleva trovare la pace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...